I sensori del Progetto SAMBA


Andiamo alla scoperta dei sensori che consentono di raccogliere, processare e trasmettere tutte le informazioni utili per monitorare e gestire CoFabb

Un dispositivo wireless di 2 cm X 7 cm che racchiude una decina di sensori e un microcontrollore: è questo il fulcro dell'attività di rilevamento, analisi e trasferimento dati all'interno degli ambienti di CoFabb nell'ambito del Progetto SAMBA.

Tale sistema consente di posizionare molti sensori in un ambiente in maniera centralizzata, senza ingombri e senza cavi. Il 'nodo sensore' - così viene chiamato il dispositivo - può rilevare differenti dati: dal numero di persone in una stanza alla temperatura, dalla pressione e umidità fino alla qualità dell'aria e alle vibrazioni.

Si tratta di una importante
 mole di informazioni che viene inviata verso un server. Per evitare che il numero elevato di dati raccolti saturi le bande di trasmissione, il dispositivo è anche dotato di un'intelligenza: il microcontrollore presente al suo interno gestisce infatti i sensori e ottimizza le trasmissioni per mandare solo le informazioni interessanti al momento opportuno. 

Questo insieme di caratteristiche rende l'assetto di SAMBA particolarmente innovativo, come spiega nell'intervista Umberto Allievi di AGEvoluzione. Guarda il video!

 


 

Entriamo a questo punto in uno degli uffici di CoFabb, in cui il nodo sensore è stato installato, e capiamo quali sono i vantaggi che offre e in che modo si interfaccia con gli altri nodi presenti nell'edifico.

Il dispositivo ha dimensioni contenute e si inserisce perfettamente negli ambienti piccoli. Il fatto che sia poco invasivo esteticamente consente inoltre, laddove ve ne sia necessità o in spazi ampi, di installarne più di uno.

Ogni unità sensore è indipendente ma è in grado di 'comunicare' con i nodi vicini e di trasmettere, oltre alle sue informazioni, anche quelle degli altri. Questo è un aspetto importante che semplifica l'installazione e la configurazione della rete perché non è necessario che tutti i nodi siano collegati al router (il 'collettore' dei dati che è singolo nella struttura) per 'parlare' con il sistema. 

Approfondice tali aspetti nel video Stefano Mammolito di Kalpa!

TOP